sabato 24 gennaio 2015

Una sirena triste

Il sole e le onde
consolavano l'anima,
il vento solitario
la accarezzava,
la terra sotto i piedi
tremava.
Ad ogni onda fremeva,
sirena la cui voce 
non incantava più,
il marinaio era partito
per altri porti.
Il fuoco ne aveva abbreviato
l'attesa per la fuga,
ma bruciava per ferite
nascoste, dei suoi canti
ne faceva storie ammaliatrici.
Scoperto che la tristezza
allontana, svelata l'arcana
verità per nessuno oscura,
dischiuso lo scrigno dei suoi segreti,
sola con se stessa e la sua malinconia,
la sirena alzò gli occhi,
il mare la cullava dolcemente,
ma nessun vento l'avrebbe 
più accarezzata, 
nessun appiglio era più sicuro.



Nessun commento:

Posta un commento