Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2014

Un buon motivo per pubblicare una poesia non mia

Mia sorella studiava francese e io avrò avuto sei anni (o un'età molto simile). Ebbene, la suddetta mia adorabile sorella maggiore doveva imparare la famigerata "Cet amour" di Jacques Prèvert a memoria. E io, piccola ingenua, la imparai a memoria. Lei no... ma non è un problema al momento, visto che la mia cara DoppioGeffer mi ha nominata per il contest "neknomination" o per meglio dire... "blogger'sbooknominationprisencolinensinainciusolohright" (cito dal suo blog).  La nomination mi obbliga, accettando la sfida, a pubblicare la poesia che più mi piace entro 24 ORE, specificando altri cinque blogger da coinvolgere. Nel caso la sottoscritta avesse deciso di non accettare la sfida, avrebbe dovuto regalare alla cara DoppioGeffer un libro. No, cara... non stavolta! Ora, visti i precedenti miei storici storicamente comprovati, potrei postare la poesia in lingua originale, ma non voglio assillarvi. Quindi, che traduzione italiana sia!
QUESTO AMORE
Que…

Dove sei per me

Nell'attimo di apnea prima del respiro seguente, nella pausa tra due battiti del cuore,  nel calore di due mani che ancora non si sono sfiorate, lì ti sento arrivare, 
così, da lontano, giungi tra i miei pensieri, capovolgi ogni impressione e ricominci ad amarmi come se non fosse passato altro che un istante nella nostra infinita distanza.