martedì 26 novembre 2013

Un'altra utopia

Non so scrivere.
Nei miei perenni contrasti
non c'è poesia.
Non c'è bellezza
nell'infinita stanchezza.
Non c'è sincerità
nella stupida franchezza.
Solo cattiveria,
nulla più.

Per quell'abbraccio
che inutilmente ho bramato,
per le rose che non ho chiesto,
per le parole che oggi sono vuote,
perdonami.

Per l'allegria che non fa parte di me,
per il vuoto che ho lasciato,
per le mie frasi spezzate a metà,
per le tue frasi che oggi sono troppe,
ignorami.

I tuoi metodi razionali...
sono solamente un'altra utopia.

Nessun commento:

Posta un commento