sabato 12 ottobre 2013

La diretta relazione

Delle anime che hanno trascorso
con me momenti di solitudine e musica
ricordo ancora incessante
l'incedere delle sue dita tra le mie costanti
disillusioni
indurite da quella musica fatta
di pause di presunzione.

E mentre quell'ultimo bacio
mi regalava una quasi-morte
tornò l'altro solitario
col suo costante incedere:
mi salvò.

Poi tu prendesti il suo posto,
e ciò che credevo oggi mi pare pura idiozia.

Dicono che la musica sia fatta di pause
ed io ne attenderò la conclusione,
chiedendomi se non sia ancora
la presunzione a determinarle.

C'è una diretta relazione
fra chi ha deciso di andare
e chi è stato abbandonato.

Nessun commento:

Posta un commento